Edentulia: cause e rimedi possibili - Ventura Centri Odontoiatrici - Odontoiatria ed Implantologia a Torino

Sede: Corso F. Turati 63/C – 10134 Torino

Aperto Lunedì-Venerdì 9.00 – 19:00 | Sabato 9.00 – 14.00 Telefono: 011.3040204

Edentulia

Edentulia: cause e rimedi possibili

Quando si parla di edentulia ci si riferisce all’assenza, parziale o totale, dei denti.

Questa condizione si viene a creare solitamente in età avanzata, sebbene si possa verificare, in casi particolari, anche in soggetti giovani.

Edentulia parziale:

Quando possiamo parlare di Edentulia Parziale? Quando il fenomeno interessa solo una parte dell’arco dentale e non la totalità.

Esistono poi due ulteriori classificazioni:

Edentulia distale: si verifica quando viene a mancare l’ultimo dente molare, che si trova in fondo all’arco dentale. Questo è il caso meno grave sia dal punto di vista della funzionalità che dal punto di vista estetico.

Edentulia intercalata: si verifica quando si crea un buco tra due denti. In questo caso sarà più urgente un intervento tempestivo per evitare ulteriori peggioramenti.

Edentulia totale:

Quando possiamo parlare di Edentulia Totale? Quando siamo di fronte ad uno stato avanzato di deterioramento progressivo della dentatura che ha portato, col tempo, alla perdita graduale di tutti i denti.

Cause principali:

L’insorgenza di questa patologia è dovuta a cattive abitudini, in particolar modo ad una mancata igiene orale regolare, specialmente quando si verifica per un lungo arco di tempo o, ancor peggio, si protrae per anni.

La causa principale resta però legata alle varie malattie infettive che possono colpire i denti, come gengiviti o parodontiti, che si verificano in condizioni di scarsa igiene dentale. Fattori aggravanti sono poi il diabete mellito, l’artrite reumatoide e il fumo.

Conseguenze dell’Edentulia:

Curare i denti non è solo questione di estetica, riabilitare il proprio sorriso e la propria masticazione con una protesi dentale è un passo fondamentale per migliorare la qualità della propria vita e della propria salute.

Le conseguenze, inoltre, non riguardano esclusivamente la masticazione e dunque la cattiva digestione, come si potrebbe erroneamente pensare, ma interessano anche l’intero assetto facciale (in particolar modo l’articolazione temporo-mandibolare).

La mancanza di denti può causare un’errata chiusura delle arcate dentali, peggiorando la fisionomia del volto o causando, nel tempo, lo spostamento degli altri denti sani.

Alcuni pazienti hanno sofferto per anni anche di compromissioni della funzione fonetica. Non riuscivano a pronunciare correttamente alcuni suoni proprio a causa della loro edentulia.

Il nostro team di odontoiatri conosce bene tutte le varie tipologie di difficoltà che denunciano i pazienti edentuli e confrontandosi costantemente dà vita ad un trattamento personalizzato, basato su un’esperienza di oltre 30 anni di attività.

Quanto conta la prevenzione?

Le buone abitudini quotidiane costituiscono il primo passo verso la nostra salute dentale. Per questo è fondamentale trasmettere ai bambini dei buoni comportamenti di pulizia fin dalla più tenera età.

Ecco una breve lista di consigli da seguire:

– spazzolare i denti almeno due volte al giorno

– usare il filo interdentale

– limitare l’assunzione di zuccheri

– sottoporsi alla pulizia dentale professionale almeno due volte all’anno

Fissa la tua igiene professionale con i nostri igienisti cliccando qui

Implantologia: la soluzione su misura

Se a seguito di un trauma dentale o del peggioramento della malattia parodontale hai perso uno o più denti, potrai ricorrere alla soluzione più efficace: l’implantologia.

Le frequenti intolleranze alle protesi rimovibili, riscontrate in diversi pazienti, hanno infatti favorito, negli ultimi decenni, il ricorso alla riabilitazione impianto-protesica per risolvere casi simili.

Ci sono delle analisi preliminari prima di sottoporsi all’installazione di un impianto?

Sì, il paziente dovrà prima sottoporsi a una radiografia generale della bocca e all’impronta delle due arcate dentali per valutare le condizioni della mandibola e della mascella.

L’intervento è doloroso?

Tendenzialmente, l’intervento chirurgico di implantologia non è doloroso, il paziente è sempre sottoposto ad anestesia locale o, in casi particolari, a sedazione cosciente, così da ridurre anche ansia e stress emotivo.

Quali accorgimenti si devono seguire dopo l’intervento?

È necessario seguire scrupolosamente la terapia antibiotica e antidolorifica prescritta dall’odontoiatra, per placare il dolore e ridurre il rischio di infezione gengivale. Si consiglia inoltre l’assunzione di cibi morbidi e di evitare bevande troppo calde o troppo fredde per qualche giorno.

All on 4® e All on 6®: l’alternativa degli impianti fissi alle dentiere

All on 4®

La tecnica All on Four® deve il proprio nome al numero di impianti su cui sono fissate le protesti, ossia quattro, e presenta gli ultimi impianti in posizione inclinata così da assecondare la morfologia della zona in cui la protesi verrà installata, evitando ricostruzioni ossee.

Si tratta di una tecnica odontoiatrica moderna che consente di riabilitare intere arcate dentali danneggiate o addirittura prive di denti e consiste nel posizionare, con un solo intervento, 4 impianti in posizioni strategiche.

Prima di procedere all’intervento, viene fissata una visita iniziale, finalizzata a verificare lo stato di salute generale del paziente. In seguito, viene effettuato un esame radiografico per la valutazione della qualità e quantità dell’osso e si acquisiscono le impronte delle arcate dentarie. La bocca viene poi preparata all’intervento e vengono rimossi i residui ossei per consentire l’innesto degli impianti.

A differenza dell’implantologia tradizionale, questo metodo permette al paziente il recupero del sorriso e della masticazione in sole 24 ore in modo rapido e naturale.

All on 6®

La tecnica All on Six® consiste, invece, nel posizionamento di 6 impianti.

La procedura è la stessa, ma in questo caso ci si rivolge sempre a pazienti che soffrono di edentulia totale e desiderano avere un’arcata dentale completa.

In molti casi questi pazienti utilizzano protesi totali mobili. Queste soluzioni, tuttavia, seppur ancora molto utilizzate, sono causa di diversi disagi come:

– effetti negativi sulla masticazione

– movimenti errati della bocca

– riduzione dell’osso

– ripercussioni psicologiche

L’implantologia nasce proprio per ovviare alla scelta obbligata della dentiera e per garantire stabilità e comfort a lungo termine.

Scopri di più e rivolgiti ai nostri specialisti CLICCANDO QUI